Primavera 2019

Una nuova stagione escursionistica con tanti emozionanti trekking “fuori porta”. Anche fuori dagli Alburni ci sono paesaggi naturalistici di prim’ordine, dal forte impatto emotivo, paesaggi montani, fluviali e marittimi che seducono ogni escursionista.

Gli appuntamenti di questa primavera hanno una cadenza settimanale. Su questo sito e sui nostri social, di volta in volta, e fino all’inizio dell’estate troverete i dettagli delle varie escursioni. Di seguito un riepilogo dei vari appuntamenti in ordine di data.

7 aprile 2019. Tra i paesaggi suggestivi e spettacolari del Cilento, troviamo il corso delle  argentee acque fluviali del Calore, che si incunea nei pressi dell’abitato che veglia con fierezza austera dall’alto del suo sperone roccioso. Trekking poco impegnativo con grado di difficoltà E.

14 aprile 2019. A Laviano SA il ponte tibetano regala il brivido di camminare sospesi tra due alture, per quasi 100 metri, ad oltre 80 dal fondo di un torrente. Una giornata dedicata anche alla visita del Castello e all’escursione sul monte Pennone. Trekking poco impegnativo con dislivello di 600 m e grado di difficoltà E.

22 aprile 2019. Pasquetta sugli Alburni. Un’escursione dedicata alle cime minori degli Alburni 1300m, ma altrettanto panoramiche e suggestive. Un lungo anello di 20 km che tocca i comuni di Sicignano d. A. e Petina. Trekking impegnativo, dislivello 800 m, grado di difficoltà EE.

28 aprile 2019. Percorrendo il Sentiero Italia saliremo sulla cima più alta degli Alburni, il monte Panormo 1742m. Sulla via del ritorno è previsto un fuori pista esplorativo alla ricerca di tane di lupi. Trekking impegnativo , dislivello 1100 m, grado di difficoltà EE.

5 maggio 2019. Il monte Cervialto 1809m è la cima più alta dei monti Picentini che occupano una posizione centrale nella Campania, ponendosi alla testata delle valli dei fiumi più importanti, che da essi scaturiscono irrigando buona parte delle terre del meridione. Per questo motivo, si sono spesso trovati nella storia a fare da confine a questo o a quel ducato, divenendo, talvolta, anche teatro di scontri armati. Trekking impegnativo, dislivello 600 m, grado di difficoltà EE.

12 maggio 2019. Monte Cervati 1899m, la cima più alta della Campania, uno dei percorsi escursionistici più blasonati di tutta la regione. In cima il santuario della Madonna della neve e la nevera. Trekking impegnativo, dislivello 660 m, grado di difficoltà EE.

19 maggio 2019. Vie ferrate di Castelmezzano e Pietrapertosa. Come veri alpinisti scaleremo, in sicurezza le pareti verticali delle dolomiti lucane. Per chi ama il brivido c’è la possibilità del volo dell’Angelo. Trekking impegnativo, grado di difficoltà EEA.

26 maggio 2019. Il monte Terminio 1806m, dopo il Cervialto è la cima più alta dei monti Picentini. L’elemento morfologico più caratteristico del Terminio è il grandioso versante S-W, con pareti di aspetto dolomitico che incombono su selvaggi valloni. Trekking impegnativo, dislivello 500 m, grado di difficoltà EE.

2 giugno 2019. Il Polveracchio 1790m fa parte dei monti Picentini di cui è la terza cima più alta, dopo il Cervialto ed il Terminio. Trekking impegnativo, dislivello 820 m, grado di difficoltà EE.

9 giugno 2019. Il sentiero degli Dei, nella top ten dei sentieri più belli al mondo, è il percorso più frequentato dell’area. Seguendo agevoli passaggi delimitati da spettacolari dirupi e attraversando varie gole, il sentiero offre visioni impareggiabili su Positano, la Penisola Sorrentina, gli isolotti de li Galli e Capri. Trekking poco impegnativo con grado di difficoltà E.

16 giugno 2019. Monte Accellica 1660m, montagna dei Picentini, il suo varco del Paradiso è tra i passaggi più suggestivi e adrenalinici di questa nostra stagione escursionistica. Trekking impegnativo, dislivello 900 m, grado di difficoltà EEA.