Monte Figliolo, la montagna incantata – 16 febbraio 2020

Domenica 16 febbraio 2020 il nostro passo si dirigerà ad est per 8 km (+ 8 km per il ritorno) per raggiungere una delle cime più suggestive dei monti Alburni: il Monte Figliolo 1302 m slm, e lo faremo a modo nostro, con una giornata carica di forti emozioni.

Dopo essere stata immortalata con una splendida foto e pubblicata in copertina sul numero 8 della rivista “Le montagne incantate” (National Geografic e CAI), la cima Figliolo diventa a pieno titolo una meta fissa ed ambita dei gruppi escursionistici di tutta la regione Campania.

Partiremo da Sicignano degli Alburni inizieremo l’escursione con una gradevole ascensione attraverso secolari castagneti, in particolare quelli di San Giacomo e di Lago D’Orso, che ci offriranno spunti per parlare di storie passate, storie di carbonari e di taglialegna, della teleferica e dello ‘nzarto (palorcio).

In zona Lago d’Orso sono ancora presenti e ben visibili le vecchie nevere, realizzate per la raccolta di neve e ghiaccio, inoltre da qui è ben visibile uno dei punti più esposti della parete nord degli Alburni, la fontanella, fonte d’acqua perenne, che in questo periodo dell’anno dà vita a spettacolari cascate ghiacciate alte anche 40 metri e visibili ad occhio nudo.

Il percorso boscoso che ci condurrà dolcemente fino alla cima del Figliolo è un recente sentiero, aperto e manutenuto da Alburni Trekking, non catalogato dal CAI e ci guiderà, attraverso canaloni e boschi di faggio di rara bellezza, sotto le pareti attrezzate del Figliolo, luogo panoramico da cui si gode di una vista mozzafiato sulla valle sottostante.

I paesaggi naturalistici invernali carichi di spiritualità ci offrono l’occasione di ritornare sul Figliolo, per godere dello strepitoso panorama che abbraccia la maestosa cima Panormo 1742m e le sue pareti est e che da questo punto di osservazione si palesano in tutta la loro imponenza.

Con gli amici più coraggiosi risaliremo, attraverso uno stretto e tecnico passaggio, le verticali pareti del Figliolo per raggiungere la cima. Da qui il Figliolo regala emozioni indimenticabili, come camminare sulla lama di un coltello attraverseremo la breve ma esposta cresta per raggiungere la statua della madonnina che veglia su Petina. E’ questo il luogo ideale per foto indimenticabili.

Contributo di partecipazione a persona: 5,00 € (clicca qui per informazioni sull’abbonamento)

  • Dislivello: 700m
  • Difficoltà E
  • Lunghezza 16 km
  • Durata 6 ore
  • Pendenza Media: 9%

Per info e iscrizioni *CLICCA QUI* (l’iscrizione non comporta alcun obbligo ma ti permetterà di ricevere le note descrittive, i dettagli tecnici e logistici dell’escursione – luogo di partenza, suggerimenti utili: abbigliamento, attrezzatura necessaria e consigliata, criticità, ecc.)

I punti di ritrovo si raggiungono con le proprie auto. Chi vuole viaggiare smart ed ecologico, può condividere il proprio viaggio dividendo il costo del carburante e del pedaggio. Per chiedere o offrire il passaggio accedi al nostro gruppo Telegram e fa la tua richiesta, in privato potrai accordarti con gli interessati.

Usiamo Telegram per rispondere alle domande, dare suggerimenti, condividere la posizione, ecc. Iscriviti cliccando sull’immagine qui sotto (per maggiori informazioni *CLICCA QUI*)

Entra a far parte della community, clicca!